Politiche pubbliche


Poleis sviluppa analisi, progetti e azioni capaci di misurarsi con l’odierna complessità delle politiche locali.

Poleis realizza con le pubbliche amministrazioni:

  • piani strategici territoriali per il conseguimento di obiettivi di qualità urbana diffusa, crescita economica, sociale e culturale
  • studi di fattibilità per il riordino territoriale, per Unioni e fusioni di Comuni
  • percorsi di riorganizzazione e qualificazione dei servizi, sia dal punto di vista organizzativo, sia funzionale e territoriale
  • progetti per la sicurezza urbana, attraverso piani per il recupero e la qualificazione di aree urbane degradate, sia dal punto di vista urbanistico sia dal punto di vista sociale, con azioni mirate anche alla prevenzione del disagio, alla riduzione del danno, al supporto alle vittime di reati

Poleis realizza inoltre studi e ricerche dedicati a una miglior conoscenza delle strutture organizzative o finalizzati a indagare il rapporto tra cittadini, territorio e amministrazione (rilevazioni, banche dati, indagini quali/quantitative, studi di settore).

Poleis organizza inoltre percorsi di formazione, convegni e seminari in grado di offrire risposte qualificate alle esigenze di aggiornamento dei decisori e dei dipendenti della Pubblica amministrazione.


I nostri progetti


News in evidenza

6 Novembre 2017

Cassese: cosa succede con i dirigenti pubblici sotto assedio

Interessante contributo del prof. Sabino Cassese, già Ministro per la funzione pubblica e giudice della Corte Costituzionale, in merito ai condizionamenti cui sono esposte le pubbliche […]
2 Novembre 2017

I cittadini approvano 10 nuove fusioni di Comuni

Nel mese di ottobre 24 Comuni italiani hanno votato a favore di una proposta di fusione, dicendo “sì” a 10 nuovi enti che nasceranno nei prossimi […]
30 Ottobre 2017

15,5 milioni di euro per le Unioni dalla Regione

Sono in via di liquidazione i contributi erogati dalla Regione Emilia-Romagna alle 41 Unioni presenti sul territorio, per un totale nel 2017 di circa 15.526.000 di […]