Camera di commercio di Bologna – Voucher digitali I4.0 – Anno 2018

Sostegno degli investimenti produttivi
21 Giugno 2018
Camera di commercio di Modena – Bando Voucher Digitali I4.0 – anno 2018
7 Agosto 2018

 

La Camera di Commercio di Bologna stanzia € 840.000 per le imprese del territorio che vogliono iniziare o consolidare un percorso volto all’utilizzo di tecnologie digitali, finanziando progetti finalizzati all’introduzione di nuove tecnologie, quali soluzioni per la manifattura avanzata e additiva, realtà aumentata, Industrial Internet e IoT, cloud, cybersicurezza, Big Data e Analytics, Intelligenza Artificiale.

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2018” sono proposte due misure che rispondono ad altrettanti obiettivi specifici tra loro complementari:
· sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;

· promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0;

I beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese come definite dall’Allegato I al Regolamento n. 651/2014 della Commissione europea, aventi sede legale e/o unità locali – almeno al momento della liquidazione – nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Bologna, ed in regola con il pagamento del diritto annuale.

Entità dell’agevolazione

I voucher avranno un importo massimo:
· per la Misura A di € 10.000,00, oltre la premialità previste dal Bando (art.13) , relativo al rating di legalità
· per la Misura B di € 10.000,00, oltre la premialità prevista del presente Bando (art.13).

Interventi ammissibili

I contributi a fondo perduto (voucher) sono indirizzati a obiettivi specifici tra loro complementari:
  • Misura A – Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti in grado di mettere in luce i vantaggi ottenibili attraverso il nuovo paradigma tecnologico e produttivo;
  • Misura B – Promuovere l’utilizzo, da parte delle singole MPMI, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

di seguito si elencano gli ambiti tecnologici di innovazione digitale I4.0 ricompresi nel Bando:

Elenco 1: utilizzo delle tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 e s.m.i. inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:
· soluzioni per la manifattura avanzata
· manifattura additiva
· soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa del e nell’ambiente reale (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D)
· simulazione
· integrazione verticale e orizzontale
· Industrial Internet e IoT
· cloud
· cybersicurezza e business continuity
· Big Data e Analytics
· Soluzioni tecnologiche digitali di filiera finalizzate all’ottimizzazione della gestione della
supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori (es. sistemi che abilitano soluzioni di Drop Shipping, di “azzeramento di magazzino” e di “just in time”)
· Software, piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-impresa, impresa-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field;
incluse attività connesse a sistemi informativi e gestionali – ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, etc.- e progettazione ed utilizzo di tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc)

Elenco 2: utilizzo di altre tecnologie digitali propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1, limitatamente ai servizi di consulenza e secondo quanto previsto nel “Piano di innovazione digitale dell’impresa” di cui alla “Scheda 1 – Misura A” e “Scheda 2 – Misura B” del presente Bando:
· sistemi di e-commerce
· sistemi di pagamento mobile e/o via Internet e fatturazione elettronica
· sistemi EDI, Electronic Data Interchange
· geolocalizzazione
· tecnologie per l’in-store customer experience
· system integration applicata all’automazione dei processi